Toscana nel cuore

Dolce campagna Antiche mura - Itinerario 5

1. ITINERARIO: Certaldo Alto - S. Maria a Collina - S. Giorsolè - Canonica - Certaldo Alto

2. DESCRIZIONE SINTETICA

Un breve itinerario che permette di approfondire la conoscenza di una zona ricca di interessi naturalistici: ampie vedute su dolci colline e possibilità di immergersi in una natura non alterata dall' azione dell' uomo.

3. DESCRIZIONE DETTAGLIATA

Certaldo Alto. Km 1,2. Il percorso inizia a Certaldo Alto, sotto l' arco di via delle Mura, dalla quale si esce percorrendo una strada asfaltata in discesa che conduce ad un parcheggio. Oltrepassato quest' ultimo la via diventa bianca con belle vedute su Certaldo Alto. Si continua in salita per poi ritornare in piano fino ad una stazione di pompaggio del metano.All' incrocio con la strada proveniente dal casale Il Torrione si chiude l' anello del percorso.

- (segnavia a km 0,0 - 0,4 - 0,8 - 0,9 - 1,2) Bivio stazione di pompaggio metano

- Km 2,3. Si prende a destra in leggera discesa su stradello sterrato dal fondo in buone condizioni per superare, lasciandolo sulla destra, il casale di S. Maria a Collina e, a sinistra, un incrocio ed un casale abbandonato. Con facili saliscendi si costeggiano campi lavorati delimitati da cartelli della bandita di caccia dell' Azienda Agricola Canonica. Per circa 300 m si continua in discesa a lato di un canneto e fra coltivi, in vista di alcuni calanchi. Lasciato lo stradello che prosegue a destra fino a una colonica, si volta a sinistra all' altezza di una piccola costruzione agricola, per immettersi in una poderale che, dopo aver attraversato una zona a pioppi con siepi di rosa canina, diventa erbosa e sale ripidamente fino ad una grossa clsterna per acqua. Mantenendosi sulla sinistra si continua a salire attraversando un vigneto fino al crinale da dove si vedono le case di S. Giorsolè. Puntando verso un grosso cipresso, sempre salendo sulla destra e su tracce di sentiero, si passa un coltivo per circa 20 m e, tenendosi a sinistra, si arriva alle case di S. Giorsolè.

- (segnavia a km 1,2 - 1,5 - 1,6 - 1,7 - 1,9 - 2,3 - 2,5 - 2,7 - 2,8 - 3,2 - 3,25 - 3,4 - 3,5) S. Giorsolè. Nei pressi di S. Giorsolè sono stati rinvenuti alcuni frammenti di terrecotte del periodo ellenistico e romano a testimonianza che, fin da quella epoca, vi erano, dispersi sul territorio, numerosi piccoli villaggi rurali come stanno a dimostrare anche i nomi di alcuni toponimi di origine latina quali: Maiano, Sciano, Mugnano, Bagnano, Nebbiano.

- Km 3,4. Dopo le case del borgo, si gira a sinistra per uno stradello delimitato da siepi. Superato un dosso si perviene ad un quagliodromo situato su un bel pianoro. Oltrepassata l' area, si continua sull' ampio piano dal quale si spazia sui colli circostanti. Il percorso prosegue per brevi tracce di sentiero, superando a destra i ruderi di un casolare, per poi continuare, su uno stradello in discesa che porta al Vicariato. Lo si abbandona dopo alcune centinaia di metri per una poderale che si apre a sinistra. Si supera una breve rampa per immettersi sul sentiero di crinale con bella veduta sui calanchi. Si scende ripidamente per poi risalire fino alla cima di un poggio a quota 181 m. Si ritorna in basso per imboccare il viale con cipressi che conduce a Canonica (fare attenzione al fondo sterrato che presenta ampie fessure dovute al drenaggio delle piogge). Si prosegue superando sulla destra il casale disabitato denominato Il Bosco e si inizia una nuova discesa sempre in vista di Certaldo Alto. Dopo una casa colonica sulla sinistra, si supera un cancello sempre aperto per arrivare ad un incrocio che sulla sinistra porta a Canonica.

- (segnavia a km 3,5 - 3,6 - 3,7 - 3,8 - 4,0 - 4,1 - 4,3 - 4,5 - 4,8 - 5,1 - 5,4 - 5,6 - 5,8 - 6,1 - 6,5 - 6,6 - 6,9) Canonica

- Km 2,1. Lasciati gli antichi edifici di Canonica, ci si immette, a sinistra, sulla provinciale che porta a Certaldo. Fatti circa 400 m, ad un bivio, si gira a destra, trascurando a sinistra Via del Bosco, per proseguire ancora a sinistra in Via Sallustio. Si sale nuovamente fino ad incontrare una strada che corre tra coltivi e vigne. Lasciando sulla sinistra il casale Il Torrione si ritorna, in breve, al bivio della stazione di pompaggio del metano, chiudendo così l' anello.

- (segnavia a km 6,9 - 7,2 - 7,6 - 7,8 - 8,0 - 8,1 - 8,7 - 9,0) Bivio stazione pompaggio metano

- Km 1,2. Per rientrare in Certaldo Alto si gira a destra e si ripercorre a ritroso il tragitto fatto all' andata.

- (segnavia a km 9,0 - 9,4 - 9,8 - 9,9 - 10,2) Certaldo Alto




Lunghezza percorso 10,2 km
Tempo di percorrenza A piedi: ore 3; in mountain bike: ore 1; a cavallo: ore 1,30'
Dislivello totale del percorso 127 m
Periodi di svolgimento tutto l'anno
Modalità di svolgimento trekking, cavallo, mountainbike
Tariffe nessuna
Fonte di rilevazione Carta escursionistica
Fornitore di Informazioni Circondario Empolese Valdelsa (Ufficio Turismo) - Empoli
IAT di appartenenza Certaldo
Informazioni Rivolgersi a 1) UFFICIO INFORMAZIONI TURISTICHE di Certaldo, Viale Fabiani, 5 (angolo Via A. Moro, 53). Tel./Fax. 0571-656721  2) PRO-LOCO, Via Boccaccio, 16. Tel. 0571-652730, E-mail. info.turismo@comune.certaldo.fi.it  3) ASSOCIAZIONE ANTHOS, Viale Matteotti, 38. Tel. 0571-668534, E-mail. anthos@dedalo.com.
Notizie aggiuntive
Area Turistica Verde e natura
Zona geografica Montespertoli
 

 

 


mappa itinerario 5
Contatti © Toscana nel cuore 2006